La storia

1969 → Il 12 agosto, con la promozione dell’Ente di Sviluppo Marche, è costituita COPSE, Cooperativa Produttori Sementi Elette.
Sin dagli inizi, la Cooperativa rappresenta un importante punto di riferimento per le aziende agricole della zona.
Nei primi anni, COPSE svolge diverse attività:
produzione di sementi;
ritiro delle produzioni;
commercializzazione di mezzi tecnici.

1984 → COPSE concentra risorse ed energie nella produzione e nella commercializzazione di Sementi, cessando ogni altra attività.

1994 → Il 30 aprile la maggioranza dei Soci COPSE costituisce la Società Agroservice Spa. La quale rileva l'attività e lo stabilimento di COPSE compreso il marchio .

1995 → La collaborazione con l’istituto di Ricerca Maliani Genetica dopo Cirillo (Premio Barilla nel 1992) e Giemme (1995) continua a dare frutti: nasce San Carlo, varietà che diventa immediatamente un punto di riferimento nel mercato italiano delle varietà di frumento duro per le sue elevate caratteristiche di qualità e produttività.

1998 → Inizia il processo di miglioramento della “Qualità del Seme”.

1999 → Costituzione del CONVASE: Consorzio per la Valorizzazione delle Sementi. Agroservice è da subito protagonista nella formazione e nella promozione del Consorzio.
Il marchio certifica il processo di concia del seme effettuato rispettando le dosi di applicazione riportate in etichetta dei prodotti. Sulle confezioni sono dichiarati principio attivo e quantità delle dosi utilizzate.

→ Agroservice dà l’avvio ad un importante piano di investimenti con l’obiettivo di migliorare il processo di lavorazione e di aumentare la capacità di stoccaggio.

→ Avvio di progetti di Ricerca e costituzione di nuove varietà. Si amplia la collaborazione con Cermis; Istituto di Cerealicoltura di Foggia; Enea, ai quali sono affidati specifici obiettivi di ricerca e sperimentazione.
Le specie interessate sono: Frumento duro, Frumento tenero, Orzo, Triticale, Avena, Fave (uso zootecnico), Cece, Lenticchia, Veccia, Girasole.

2000 → Il 26 luglio, Agroservice presenta . Questo nuovo marchio contraddistinguerà le sementi di “alta gamma” commercializzate da Agroservice ed affiancherà il marchio storico .

2003 → Termine dei lavori previsti nel piano di investimento. Ora lo stabilimento di Agroservice è in grado di:

ricevere la merce utilizzando 10 buche di scarico;
stoccare ton 21.000 di materie prime in silos e magazzini;
selezionare con una capacità di lavorazione di 22 ton/ora;
confezionare in sacchi di plastica, carta e sacconi con una capacità di lavoro di oltre 30 ton/ora per linea;
conciare la merce con un’altissima precisione e professionalità:
offrire alla clientela un catalogo di ben 70 varietà fra le varie specie.

2004 → Nuovo obiettivo di Agroservice: rispondere alle mutate esigenze dei produttori agricoli e del mercato, conseguenti alla riforma della PAC.

2005 → Il 10 settembre Agroservice rileva per acquisizione di ramo d'azienda, attraverso la società controllata Ise SrL, l'attività sementiera di Isea SpA di Falconara Marittima (An), gruppo Angelini.
L'obiettivo di questa acquisizione è di concentrare due importanti realtà Sementiere. L'integrazione tra le attività di Agroservice ed Isea renderà disponibili maggiori risorse da investire nell'attività di ricerca.

2006 → Ise SrL modifica la propria ragione sociale in Isea SrL.
Unificazione delle due Reti Commerciali.

2007 → Ridefinizione dei ruoli:

Agroservice SpA: produzione e commercializzazione delle sementi con i marchi Isea, Copse ed Agris.

Isea SrL: concentrazione dell'attività di ricerca e sperimentazione e costituzione di nuove varietà.

→ Investimenti in Agroservice:

Aprile - Giugno: costruzione di 4 silos della capacità complessiva di 4.000 ton portando così la capacità totale di stoccaggio rinfusa a 29.000 ton.
Installazione di una nuova linea di confezionamento in sacchi carta da 5 a 30 Kg.

Copyright (c) 2014 by AGROSERVICE Spa | P.IVA 01194780431 | Privacy Policy | Cookie Policy | | Web Design & Search Optimization by ideArt

   |   Area Riservata
Webmail